Governo di Priverno

IT-ASLT-F494200167

(1824-1849; bb.)

La vita amministrativa e giudiziaria della comunità di Piperno (oggi Priverno) era regolata in antico regime dagli Statuti. Supremo magistrato era il Podestà, il cui ufficio consisteva nella giurisdizione civile e criminale che amministrava direttamente, coadiuvato dal notaio dei malefici e dal notaio del banco civile.

Di grande importanza era pure la magistratura dei sindacatori che esercitavano la tutela e la rappresentanza degli interessi del Comune. Con il motuproprio del 1816, che faceva ricadere il Governo di Piperno nel distretto di Terracina, delegazione di Frosinone, il governatore aveva funzioni giudiziarie.
Serie

Governatore di Piperno

41 bb.

1824-1849