Regno delle Due Sicilie: restaurazione

IT-ASLT-F494200177

(1815-1862; con documentazione fino al 1879; 768 : 96 bb., 472 regg. e voll., 200 fascc.)

La nuova legge organica giudiziaria n. 727/1817 non modificò sostanzialmente l'organigramma strutturale dato al sistema giudiziario dalle riforme napoleoniche, ma con la nuova legge la proposta per la nomina dei giudici fu demandata direttamente al Ministro di Grazia e Giustizia e alla scelta al Sovrano. Coadiuvato da un cancelliere, il giusdicente vide ampliate le proprie competenze. Primi anelli della Magistratura, i giudici di Circondario agivano come delegati della legge nelle funzioni di Presidenti, Procuratori Generali del Re e facevano parte delle commissioni marittime; come agenti di polizia ordinaria curavano la sicurezza pubblica ed erano investiti di innumerevoli attribuzioni in ogni ramo di servizio del governo.

Complessi documentari

Giudicato circondariale e mandamentale di Fondi

200 fascc., 3 regg.

1815-1879

Il fondo, trasferito dall'Archivio di Stato di Caserta nel 1960, comprende fascicoli di sentenze ed udienze civili, sentenze ed udienze penali, atti vari di giustizia c...

Giudicato Circondariale e mandamentale di Gaeta

268 regg., 56 voll.

1817-1866

Il fondo, trasferito dall'Archivio di Stato di Caserta nel 1960, contiene documentazione relativa a sentenze civili e correzionali (penale), registri dei delitti commes...

Giudicato circondariale e mandamentale di Ponza

133 regg. e 4 voll.

1818-1869

Il fondo, trasferito dall'Archivio di Stato di Caserta nel 1960, comprende sentenze civili, sentenze correzionali, mandati di deposito, mandati di arresto, verbali di v...

Giudicato circondariale e mandamentale di Traetto (ora Minturno)

96 bb., 8 regg.

1818-1873

Il fondo, trasferito dall'Archivio di Stato di Caserta nel 1960, è costituita da sentenze civili e correzionali, verbali, crimini e delitti, corpi di reato, sorv...