Ufficio del Genio civile di Latina


Commento

L’archivio del Genio Civile, Ufficio di Latina consta di 5477 pezzi che coprono l’arco cronologico da febbraio 1848 ad aprile 1984.
Il versamento dell’archivio del Genio civile presso l’Archivio di Stato di Latina è avvenuto il 2 giugno 1992, alla presenza dei direttori dell’Ufficio versante, dei funzionari dell’Archivio di Stato di Latina e di un funzionario della Regione Lazio. Il verbale di versamento testimonia come la data del 2 giugno sia stata la data conclusiva di una serie di operazioni di esame e selezione dei materiali avvenute nei giorni 18 febbraio, 3, 10, 17, 24 e 31 marzo, 12, 15 e 22 maggio del medesimo anno.
Inoltre da alcuni elenchi manoscritti di consistenza del materiale depositato presso l’Archivio di Stato di Latina si deduce che operazioni analoghe si tennero anche nei giorni 29 gennaio, 28 aprile e 5 maggio.
Circa la consistenza del materiale versato il verbale riporta quanto segue: «Opere pubbliche: pezzi 2023; Bonifiche (C. B. LT già Piscinara, C. B. P., C. B. Fondi e M. S. Biagio, B. di Sessa Aurunca, O. N. C., Genio Civile di Roma e Caserta): pezzi 1616; Danni di guerra: pezzi 790 e 5 rubriche; Registri di protocollo, contabilità, lavori: pezzi 451; Schedari in metallo: 2 (opere pubbliche); 3 (danni di guerra)».
La documentazione anteriore alla costituzione della provincia di Latina era stata già versata all’Ufficio pontino da quelli di Caserta, Napoli e Roma tra la fine del 1934 e gli inizi del 1935.
In una fase immediatamente successiva all’acquisizione della documentazione da parte dell’Archivio di Stato di Latina, sono stati condotti sul fondo alcuni interventi, dei quali il principale è stato quello di organizzazione del complesso in 6 serie archivistiche: Comuni, Bonifiche, Danni di guerra, Varie, Opera Nazionale Combattenti-Ispettorato Agro Pontino, Registri.
Nel corso degli anni, per iniziativa dello stesso Archivio di Stato, si è proceduto alla redazione di elenchi e alla schedatura di parte del materiale archivistico. Tali attività hanno permesso di mettere parte della documentazione a disposizione dell’utenza. Tra i mezzi di corredo realizzati, si segnalano l’elenco informatizzato di tutti i lavori relativi alle opere di bonifica, le schede manoscritte descrittive della documentazione dell’Onc e quelle informatizzate che hanno avuto per oggetto alcuni comuni della già Serie dei Comuni, oggi ridenominata serie Opere pubbliche. Viceversa la mancanza di strumenti di corredo analoghi per la Serie delle Opere pubbliche già Varie, dei Danni di guerra e dei Registri ne ha reso impossibile la libera consultazione da parte degli utenti.
Il lavoro di schedatura della documentazione di alcuni comuni della serie Opere pubbliche già Comuni è stato condotto nel 2002 attraverso una collaborazione tra l’Archivio di Stato di Latina e La Casa dell’Architettura di Latina. Tale primo intervento, all’interno di uno studio sulle città di fondazione, ha interessato la documentazione dei comuni di Latina, Aprilia, Sabaudia. Altri comuni della serie (tra questi si ricorda Pontinia, Cisterna di Latina, Roccagorga), sono stati oggetto di distinti interventi attraverso collaborazioni o stage condotti da archivisti presso l’Archivio di Stato di Latina.
Nell’ambito del Progetto per la realizzazione del centro di documentazione per la bonifica delle paludi pontine, a luglio del 2006 è stato avviato ed in parte concluso - con una piccola proroga rispetto ai tempi preliminarmente preventivati - a dicembre del 2007, il lavoro di ordinamento e inventariazione di parte del fondo del Genio civile. L’intervento archivistico è stato portato avanti trattando la documentazione di più serie contemporaneamente e inserendo le informazioni su base dati MS Access. I diversi gradi di ordinamento in cui versavano le serie ha imposto di approcciare la documentazione con metodologie differenziate. Le Serie delle Opere pubbliche già Comuni e delle Bonifiche presentavano una forma già strutturata e quindi sono state trattate nel rispetto di quest’ultima. Per le restanti serie, prive di qualsiasi tipo di ordinamento, si è proceduto secondo le specificità di ognuna.

Descrizione

All’inizio dei lavori la documentazione del fondo era organizzata in sei serie archivistiche: 1. Danni di guerra, 2. Varie, 3. Comuni, 4. Bonifiche, 5. Registri, 6. Onc. La documentazione era così articolata secondo una divisione operata all’interno dell’Archivio di Stato di Latina. Nel corso dei diversi e successivi lavori di ordinamento e inventariazione il fondo è stato articolato nelle seguenti serie archivistiche:

  1. Serie dei Registri
  2. Serie delle Opere pubbliche già Comuni
  3. Serie delle Opere pubbliche già Varie
  4. Serie delle Bonifiche
  5. Serie dei Danni di Guerra

Due schedari in metallo per le Opere pubbliche.
Tre schedari in metallo per i Danni di guerra.
Repertori dei fascicoli per le Opere pubbliche.

 

Soggetti produttori

Ufficio del genio civile di LATINA

1934 - 1977
ENTI, statale, Provincia di Latina, Lazio, Italia