sala di studio

Orario di apertura al pubblico:

dal Lunedì al Venerdì: 8.30 - 18.30.

Orario prese materiale archivistico:

  • da Lunedì al Giovedì: 9,00-13,00 e 14,00-17,30;
  • Venerdì: 9,00-13,00.

Modalità d'accesso:

La Sala di Studio è aperta liberamente e gratuitamente al pubblico per ragioni di studio e per ragioni amministrative e private.

L'accesso alla sala di studio è consentito previa compilazione della domanda di ammissione con presentazione di documento di riconoscimento, e relativa autorizzazione.

A seguito della D.L.vo 30.06.2003 n. 196, l'Archivio di Stato effettua il trattamento dei dati personali degli studiosi che fanno domanda di accesso alle sale di studio e di lettura. Il trattamento, svolto con o senza l'ausilio di mezzi elettronici, è effettuato per soli fini connessi all'esercizio della disciplina che regola i rapporti tra Archivio ed utenti.

Non si farà luogo a diffusione alcuna di tali dati. Responsabile del trattamento è lo stesso direttore dell'Archivio di Stato, che si giova della collaborazione del personale di custodia e di sala.

Il conferimento dei dati personali ha natura obbligatoria. Il rifiuto comporta l'esclusione dai servizi di sala. In relazione al trattamento dei dati personali, l'interessato ha i diritti di cui all'art. 7 del D.L.vo 196/2003.

Lo studioso che frequenta la Sala di studio è tenuto a:

  • firmare il registro di presenza (sia nella seduta antimeridiana che pomeridiana)
  • depositare borse e contenitori nell'armadietto di cui trattiene la chiave per il tempo di permanenza in sala
  • rivolgersi al funzionario di sala per un primo orientamento alla ricerca e per un corretto approccio al patrimonio documentario
  • consultare gli inventari ed eventuali strumenti di corredo
  • compilare correttamente le richieste dei pezzi per la consultazione
  • rivolgersi sempre al funzionario per eventuali chiarimenti
  • attenersi scrupolosamente alle disposizioni del regolamento della Sala di studio

E' possibile ottenere  riproduzioni del materiale consultato.

E' a disposizione degli studiosi la biblioteca dell'Archivio di Stato.

Ricerche per corrispondenza:

Presso l’Archivio di Stato di Latina vengono effettuate, a richiesta, ricerche per corrispondenza esclusivamente  a mezzo e-mail. Alla richiesta andrà allegato il modello di richiesta compilato e scansionato, corredato da copia del documento di identità.

È necessario tuttavia che l'oggetto della ricerca sia ben definito e che la richiesta sia corredata da tutte le informazioni necessarie a circoscrivere l'indagine, che potrà essere soltanto di carattere puntuale. In mancanza di questi dati le risposte saranno limitate alla segnalazione dei fondi e delle serie eventualmente utili per una ricerca diretta da parte dell'interessato.

In nessun caso, infatti, i funzionari dell’Archivio di Stato potranno sostituirsi ai ricercatori, non risultando fra i compiti dell’Istituto quello di effettuare indagini di ampio respiro e di redigere vere e proprie monografie per conto terzi. Il servizio di ricerche per corrispondenza su documentazione anagrafica e militare può fornire notizie essenziali e, se richieste, esclusivamente fotoriproduzioni digitali inviate a mezzo e-mail, e pertanto non possono essere inviate per corrispondenza  copie  conformi in bollo

Non possono essere soddisfatte per corrispondenza domande di ricerca e riproduzione di documentazione catastale.

Regolamento della Sala di studio

Carta della qualità dei Servizi